home Acque Interne, Attualita', News Un siluro attacca un bimbo – 3a parte: il racconto

Un siluro attacca un bimbo – 3a parte: il racconto

Pesca: un pesce siluro attacca un bimbo – 3a parte: il racconto

Ha suscitato notevole scalpore la diffusione operata su un social network da parte di Gary Bailey di un reportage fotografico a cura di un giornale di pesca sportiva francofono che documenterebbe l’attacco di un siluro di grossa taglia ai danni di un bambino. Proprio così, il tutto documentato da foto che sono attualmente visibili a questo link: http://www.facebook.com/?ref=tn_tnmn#!/photo.php?fbid=2961190722165&set=a.1015369677855.2691.1633490993&type=1&theater

Questa è la traduzione della premessa all’articolo fatta dal giornale francofono: “Pensavamo che il siluro fosse un onnivoro, ne conoscevamo la tendenza predatoria ma nessuno avrebbe pensato di poter vedere un pesce di questa specie prendersela con l’uomo, attaccandolo come fosse un grande squalo bianco! Abbiamo esitato molto sull’opportunità di pubblicare queste foto drammatiche ma a voi, i nostri lettori, dovevamo la verità!”.

Il fatto viene raccontato in questo modo nella doppia pagina intitolata “Siluro l’orrore!”: un ragazzino sta giocando con un gommone vicino alla riva quando  la riva quando la bestia esce dall’acqua. L’attacco è feroce e terrore e disperazione del ragazzino sono insostenibili. Il mostro tenta di trascinare il povero innocente verso le profondità oscure. Un pescatore che passava nei pressi segue un coraggioso istinto e si getta in acqua per soccorrere il piccolo. L’immondo animale allora abbandona la sua preda per prendersela con l’uomo adulto. Destabilizzato, l’uomo è spinto in acqua profonda e perde la canna da pesca che aveva in mano. Il pescatore, infortunato, si salva dal combattimento e tutto finisce.

Pesce siluro avrebbe attaccato un bambino?

Verità o finzione? Ebbene, diversi commenti alla notizia da parte di pescatori francesi, ci hanno rassicurato, affermando in sostanza che si trattasse di un “pesce d’aprile”. Sembrerebbe proprio infatti che questa doppia pagina, che aveva suscitato molto clamore quando era stata pubblicata, non fosse altro che uno scherzo ideato per i propri lettori. Verrebbe da chiedersi se a questo punto scherzi del genere abbiano motivo d’essere se si pensa che a farne le spese potrebbe una specie alieutica. Potrebbe esserci stato il rischio che questo scherzo, questo “pesce d’aprile”, abbia indotto qualcuno a fare strage di pesci siluro adducendo magari questa notizia come giustificazione di modi di pesca poco sportivi.

Nessun attacco ma uno scherzo discutibile per molti pescatori nel mondo della pesca sportiva europea

E voi cosa ne pensate? Commentate questa notizia. Condividetela tramite social network. Discutiamo come sempre molto volentieri con tutti gli utenti di “News Fishing – le notizie della pesca sportiva” sulla nostra pagina facebook, che potete raggiungere direttamente cliccando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *