home Acque Interne, Attualita', News Selezioni Campionato Italiano mosca: Promossi alle finali, De Martini (Ge), Fatucchi (Ge) e Ricci (Fi)

Selezioni Campionato Italiano mosca: Promossi alle finali, De Martini (Ge), Fatucchi (Ge) e Ricci (Fi)

Rezzoaglio.

Il maltempo persiste e ancora una volta gioca a sfavore della pesca, tramutando la pioggia in neve e con la conseguente ridotta attività predatrice del pesce, con le basse temperature in una primavera mai iniziata, che permane più simile ad un prolungamento dell’inverno. Quindi un sabato 25 e una domenica 26 maggio all’insegna del freddo, con acqua da neve che scorreva lungo l’intero corso del torrente Aveto, palcoscenico delle ultime due prove di selezione per le finali del Campionato Italiano di pesca a mosca. Organizzate per la FIPSAS di Genova dalla Cicagnese, si è deciso visto le previsioni meteo di utilizzare anche il Fiume Trebbia, spostando in pratica un settore in tale bacino, e sfruttando ambedue le opportunità nei tratti alti ed avere livelli idrici più contenuti.

LA CLASSIFICA.

Vince meritatamente Stefano De Martini (Cicagnese) portando in classifica 2 penalità sabato e 1 domenica, che sommata alla migliore prestazione dello Sturla, matura 4 penalità totali e 37 trote catturate. Al secondo posto in classifica Alberto Fatucchi (Cicagnese), che raccoglie un primo sabato e un terzo domenica che sommata al primo in Sturla gli matura 5 penalità per 39 pesci in totale. Terzo posto assoluto per il fiorentino Riccardo Ricci (Fly Fox) che conquista un 2° di settore sabato ed un 1° domenica, sommato al terzo dello Sturla porta a 6 penaltà e 30 pesci. Questi tre atleti sono promossi alle finali di luglio sul Sesia (VC). Con questi per la Liguria accederà di diritto Alberto Nicolini (Fi.Ma Chiavari) quale componente del Club Azzurro.

Sono esclusi, restando quindi al palo, i portacolori e favoriti Fi.Ma, penalizzati da un sorteggio di box non proprio favorevole e pochi centimetri di scarto nelle catture. Infatti particolarmente sfortunato Michel Apollaro, che per soli 3 cm resta fuori dal piazzamento utile per conservare il terzo posto, superato appunto dai fiorentini Ricci e Nocentini, accontentandosi del 5 posto assoluto. Segue a ruota il giovane Valerio Govi, 6° assoluto con 10 penalità, si brucia tutto con due scivoloni sul selvatico in Aveto e Trebbia, non riuscendo a concentrarsi in una pesca non proprio facile in mezzo alla tormenta. Per tutti i restanti concorrenti (20 in tutto), non resta che ripetere l’iter della selezione provinciale e ritentare il prossimo anno, ricordando che nel 2013 accedevano a queste selezioni i migliori moschisti di Liguria (imperia, Savona e Genova), Toscana (Firenze, Massa), Emilia Romagna (Parma e Bologna), e per il 2014 inciderà anche il quorum di partecipazione e il ridimensionamento dei gironi di qualificazione.                                           (Umberto Righi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *