home Acque Interne, Carpfishing, Interviste Notturne estive: soddisfazioni “di peso”

Notturne estive: soddisfazioni “di peso”

Mojito o pescatina? Non so voi, ma ogni tanto… bé, preferisco la seconda ipotesi! Volete mettere la confusione di un chiringuito con la tranquillità di due o tre ore dietro ai picchetti, in un posto selvaggio, alla ricerca di un big fish? D’estate fa caldo, ci sono le zanzare e i pesci secondo molti sono apatici. Bé, io non la penso così! Anzi, i mesi di luglio e agosto sono spesso molto generosi, se affrontati in un certo modo. Prima cosa, dobbiamo ridurre l’attrezzatura al minimo per raggiungere gli spot meno disturbati. E dovremo farlo quando è già buio. Secondo, dovremo conoscere gli spot a menadito perché dovremo avvicinarci a questi ultimi con il massimo silenzio. Spesso i pesci saranno lì nel sottoriva ad aspettarci. Punto tre, il sottoriva, appunto: partiamo da qui per cercare partenze rapide, perché è proprio nelle prime ore dopo il tramonto che troveremo i pesci in questi punti (oltre che all’alba). Quarta regola: tanti pellet e pasture e boilie… solo sull’innesco. Le palline sono lente a entrare in pesca, meglio utilizzare pellet di diverse dimensioni e di diversi gusti per andare incontro alle “lingue” dei pesci e trovare l’esca-grilletto che ci procura la partenza. Le boilie vanno sull’innesco, meglio se bilanciate e fluorescenti (il giallo e l’arancione brillante sono il top in questo periodo). Infine, ultima regola: “curarsi” lo spot con una lunga pasturazione è la chiave per trasformare due ore di semplice pesca nella sessione della vita. Ovviamente si può pescare anche senza pasturare, ma se riusciamo a “curare” uno spot (basta anche una manciata di pellet e boilie al giorno in uno spot preciso, purché fatto con regolarità) tutto sarà più semplice. E allora sì che avremo bisogno del mojito: con tutto quello che suderemo per tirare su il bestione che abbiamo appena guadinato è necessario recuperare in fretta tutti i sali minerali! Quindi, estate sì! Luca Gambino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *