home Attualita', News LA PESCA RICREATIVA A CONFRONTO CON IL MINISTRO

LA PESCA RICREATIVA A CONFRONTO CON IL MINISTRO

LA PESCA RICREATIVA A CONFRONTO CON IL MINISTRO

Comunicato stampa segreteria FIPO

LA PESCA RICREATIVA A CONFRONTO CON IL MINISTRO DELL’AGRICOLTURA SUL CENSIMENTO DEGLI SPORTIVI IN MARE. FIPO: RIMANGA GRATUITO E SIANO ESENTATI I PESCATORI DA RIVA

Dichiarazione di Ciro Esposito, presidente della Fipo

“Un incontro di notevole interesse per l’intero mondo della pesca ricreativa che pone le
basi per un nuovo clima di collaborazione e di interazione sia tra tutti coloro che
rappresentano il settore presso il ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali,
che tra lo stesso Ministero ed i soggetti del gruppo di lavoro istituzionale, chiamati a dare il proprio contributo in vista di una revisione delle modalità applicative del permesso di
pesca in mare”.

Parola di Ciro Esposito, presidente Federazione operatori settore pesca sportiva

È il commento di Ciro Esposito, presidente della Fipo (la Federazione italiana dei
produttori e distributori di attrezzature per la pesca dilettantistica), a margine della
riunione svoltasi ieri a Roma presso la sede centrale del ministero delle Politiche Agricole
Alimentari e Forestali tra il ministro Mario Catania ed i principali rappresentanti del mondo
della pesca ricreativa.

Questo incontro è stato indetto dal ministro Catania per conoscere i rappresentanti
dell’associazionismo della pesca ricreativa e sportiva, nonché per fare il punto sul
permesso di pesca in mare e sulle iniziative in merito da parte del Mipaaf – aggiunge il
presidente Esposito -. Abbiamo avuto così l’occasione di esprimere le nostre idee ed nostri
progetti che mirano, ci tengo a sottolinearlo, a promuovere un modello di pesca aperta a
tutti, rispettosa delle normative e senza nuove tasse a carico dei praticanti. A questo
proposito ho espresso la soddisfazione della Fipo per il decreto del luglio scorso che ha
esentato dalla registrazione i pescatori ricreativi dalla riva, che sono la maggioranza,
consentendo loro di pescare senza l’assillo di controlli che ne potrebbero scoraggiare le
già rare uscite”.

Continueremo a seguire la vicenda sui canali web del gruppo Pesca TV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *