home News, Video Il pesce “sputafuoco”

Il pesce “sputafuoco”

Crostacei liberano una “nuvola” di sostanza luminescente che induce il pesce a risputarla. L’effetto è che il pesce “sputa… fuoco”!

Vi mostriamo il sorprendente video di alcuni pesci cardinale, parenti del nostro re di triglie, a cui vengono dati da mangiare dei crostacei ostracodi, organismi abissali bioluminescenti.
Nel momento in cui la preda viene aspirata, essa libera una nuvola di sostanza luminescente che induce il pesce a risputarla: difatti, il comportamento dell’ostracode è una forma di difesa: nell’oscurità delle acque profonde, la nuvola luminosa rende il pesce visibile ai potenziali predatori: meglio risputare il tutto ed allontanarsi!

 

Guarda QUI un altro video della BBC sul pesce “sputafuoco”.

pesca cardinale sputafuoco sostanze crostaceo
IL PESCE CARDINALE HA APPENA SUTATO FUORI DALLA BOCCA IL CROSTACEO.

 

TAGS:

Roberto Merciai

Nato a Firenze nel 1982, coltiva la passione per la natura e la pesca da quando aveva tre anni. Figlio e nipote d'arte, ha praticato diverse tecniche di pesca, dedicandosi principalmente allo spinning in acqua dolce fino al 2010, quando la carriera universitaria di Naturalista Ittiologo lo porta a trasferirsi a Girona, in Spagna. Qui inizia a dedicarsi allo spinning marino dalla costa, tralasciando momentaneamente le acque dolci, nelle quali è invece impegnato sul fronte professionale, svolgendo un dottorato di ricerca in ecologia fluviale. Dal 2006 al 2012 ha collaborato con lo storico mensile 'Pescare - la rivista dei pescatori', mentre dal 2013 scrive articoli di pesca e biologia sulle testate 'Pesca Spinning', 'Surfcasting' e 'Pesca dalla Barca', edite da ERREDI grafiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *