home Mare, News Fisherman AL Custom: le ragioni di un successo

Fisherman AL Custom: le ragioni di un successo

In un periodo come questo, non facile specialmente per chi in Italia vuole lavorare nella nautica da diporto, fa notizia la storia di AL Custom, brand della provincia spezzina firmato Andrea Lia, con il know how di Lou Codega. Ecco alcuni passaggi della nascita di AL Custom.

1991: Andrea Lia si laurea in ingegneria con una tesi sulla fibra di carbonio che ottiene il massimo dei voti.
1997: a bordo di un fisherman con cui pesca e lavora nel nord della Sardegna, conquista due record europei di pesca a traina e vince l’IGFA International Contest.
2000: apre un centro di pesca a Porto Cervo, ed è il primo capitano di fisherman ad operare professionalmente in Costa Smeralda.
2004: decide fondere la professione di ingegnere con l’esperienza di quindici anni vissuti in mare e nasce il progetto AL CUSTOM.

Affida il disegno degli scafi all’americano Lou Codega, progettista del Destriero, motoscafo detentore del record mondiale di traversata dell’Atlantico, e delle carene più ammirate negli Stati Uniti.
L’input dato è chiarissimo: progettare guardando al futuro, in un modo, quello deifisherman, fino ad allora inspiegabilmente impermeabile a quanto il progresso di materiali e tecnologie costruttive proponeva.

Leggi il resto della storia del successo dei fisherman AL Custom cliccando questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *