home Attualita', Mare, News Battuta di pesca finisce in rissa ad Atrani

Battuta di pesca finisce in rissa ad Atrani

Una lite tra pescatori sportivi e professionali finita in rissa ad Atrani.

Una bagarre che non avrà mai fine. Pescatori sportivi e pescatori professionali non sono mai andati d’accordo. E ogni tanto ci scappa la rissa. E’ quello che è successo ieri ad Atrani, in Campania. Tutto è cominciato perchè i pescatori sportivi che stavano effettuando una battuta di pesca al polpo hanno calato le loro esche vicino alla rete del pescatore professionale. Tanto vicino, forse troppo, così la polpara si è incastrata nelle reti del pescatore. I pescatori dunque sarebbero passati subito ai fatti. Dopo i primi scambi verbali e l’accostamento delle due barche i tre uomini (due sulla barca da pesca sportiva ed un pescatore sulla barca da pesca professionale) sono passati alle mani utilizzando i remi delle imbarcazioni come armi per colpirsi a vicenda. Il mare è divenuto cosi un campo di battaglia sino all’arrivo della Guardia Costiera che ha messo fine alla lite. Ecco lo stato dei fatti, non ci è dato sapere di più, possiamo solo ricordare che la pesca sportiva è vietata ad una distanza minore di 500 metri da reti calate in mare o da barche da pesca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *