home Acque Interne, Attualita', News AVETO e TREBBIA palcoscenico degli ITALIANI MOSCA

AVETO e TREBBIA palcoscenico degli ITALIANI MOSCA

Fi.Ma Chiavari – Comunicato Stampa: 11/07/2014

AGONISMO MOSCA
CAMPIONATO ITALIANO MOSCA TORRENTE 2014

Ottima organizzazione del FLY CLUB Genova. De Martini assoluto al sabato, Valerio Santi alla domenica.
In testa alla classifica Angelo Ferrari, noto pluricampione Mondiale, nato in FI.Ma e trasferitosi ad Aosta
Organizzato dal FLY CLUB Genova, sabato e domenica scorsa sono andate in scena le prime due prove del Campionato Italiano della pesca a mosca. Palcoscenico di questa sfida le pescosissime acque genovesi, l’Aveto ed il Trebbia, per ospitare i 32 finalisti provenienti dai gironi eliminatori degli zonali di tutta Italia. Responsabili dell’organizzazione per conto della FIPSAS, il GdG Nazionale Luisella Lavetto e il Direttore di Gara Giorgio Filippone (e Responsabile dell’Agonismo Mosca della Sezione di Genova). Le due prove prevedevano un settore da 16 concorrenti in Aveto ed uno di altrettanti in Trebbia, suddivisi in altrettanti box ciascuno almeno 300-400 metri, pescati una volta al giorno sabato e domenica. Come oramai noto la pesca si svolgeva su pesce naturale (senza immissione) e con l’obbligo di NO KILL (rilascio immediato dopo la misurazione).

Il clima ci ha messo lo zampino, guastando la festa nel pomeriggio della domenica, quando le forti piogge hanno alzato i livelli dell’Aveto obbligando gli organizzatori ad interrompere la gara per motivi di sicurezza.
CLASSIFICA: Da queste due prove la classifica provvisoria vede in testa il chiavarese Angelo Ferrari (ma portacolori dello Stone Fly Aosta) con 5 pen (3+2), seguito da Luigi Pietrosino (ASD Cossatese) con 5 pen (1+4), terzo Valerio Santi Amantini (Stone Fly AO) 6 pen, quarto Federico Santi Amantini (il figlio d’arte dello Stone Fly). Dei padroni di casa, troviamo al 6° posto Stefano De Martini  e al 7° Carlo Sciaguri (ambedue del FLY GE) con rispettivamente 10,5 penalità, quindi comunque ben piazzati e perfettamente in linea con le previsioni.
PIAZZAMENTI DI GARA: Nella prima prova parte benissimo Stefano De Martini , sorteggiato in Aveto che vince il settore e l’assoluto con ben 34 trote, seguito al secondo posto di settore da Valerio Santi Amantini con 27, e terzo Angelo Ferrari con 24 trote. In Trebbia l’altro settore viene vinto da Luigi Pietrosino con 16 trote, seguito da Carlo Sciaguri con 15 pesci e terzo Matteo Capurro , l’altro ligure del CPM Imperia con anche lui 15 trote.

Nella seconda gara, quella di domenica, il settore del Trebbia incorona l’assoluto, andato al vincitore Valentino Santi Amantini (asd Cossatese) con 17 trote, secondo di settore per Angelo Ferrari 15 pesci e Massimiliano Stefanelli (CPM Imperia) 10 trote. Nel settore dell’Aveto il fiume improvvisamente gonfiato dalle violenti piogge ha fatto interrompere i “patimenti” dei partecipanti, che annaspavano già da un paio di ore sotto una pioggia incalzante in acqua decisamente limacciosa, senza per altro catturare gran chè. Vince il settore l’unico che trova 10 trote disposte ad aggredire un artificiale costruito in pelo o piume, Daniele Curti (ASD FLY Val Chisone), seguito da Federico Santi Amantini con 4 trote e da Angelo Galli (Alta Lura) anch’esso con quattro pesci.  Prossime prove il 19-20 luglio in Sesia.

(Umberto Righi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *